Logo del Dipartimento

Logo UniGe

Foto di Antonio Barbucci

Antonio Barbucci

Professore Associato

Area scientifico-disciplinare ING-IND/22

Dipartimento di Ingegneria civile, chimica e ambientale (DICCA)

Recapiti
Telefono:
(+39) 010 353-6030
Fax:
(+39) 010 353-6028
E-mail:
barbucci@unige.it
Insegnamenti A.A 2017/18
CHIMICA GENERALE ED APPLICATA (cod: 72686)
INGEGNERIA
INDUSTRIAL ELECTROCHEMICAL TECHNOLOGIES (cod: 90480)
INGEGNERIA
MATERIALI PER L'INGEGNERIA MECCANICA (cod: 72429)
INGEGNERIA

cod = codice dell'insegnamento presente sul "Manifesto degli studi"

Per amministrare e modificare i propri dati consultare Gestione dati personali (Informazioni estratte da archivio staff di Ateneo)

Orario di ricevimento

Su appuntamento telefonando al numero 010 353 6030 o inviando una e-mail 


Posizione Ufficio e Laboratorio

Via all’Opera Pia 15 - 16145 GENOVA 


Breve Curriculum

TITOLI:

Laurea in Ingegneria Chimica (110/110 e lode ) nel 1991. 

Dottore di ricerca  nel 1994 in Scienze dei Materiali con tesi dal titolo: Applicazione di tecniche di indagine elettrochimiche per lo studio dell’interfase elettrodo/elettrolita.


INTERESSI ACCADEMICI E PROFESSIONALI:

L’attività di ricerca e le competenze si articolano su diversi ambiti della scienza e tecnologia dei materiali e le relative tecniche di indagine sperimentale. I temi portanti sono: i) la corrosione e protezione dei materiali metallici, ii) i materiali elettrodici e elettrolitici per applicazioni energetiche ad alta temperatura quali le celle a combustibile e gli elettrolizzatori ad ossidi solidi, iii) i materiali elettrodici per il trattamento di reflui industriali, iv) i materiali per lo stoccaggio di idrogeno.

Svolge diversi periodi di ricerca in Uk (Cambridge - Dept of Metallurgy, Manchester – Corrosion and Protection Centre UMIST) Spagna (Barcellona – Laboratory of Electrochemical Science and Materials), Francia (Dijon – Lab Interdisciplinaire Carnot), Germania (Stutgard – German Aerospace Centre DLR) e Bulgaria (Sofia - Institute of Electrochemistry and Energy Systems).

Durante gli ultimi 15 anni gli studi sono stati rivolti all’elettrochimica applicata a diversi classi di materiali dai metalli ai composti intermetallici ai materiali ceramici e compositi sviluppando familiarità  con le tecniche elettrochimicha che consentono lo studio dei processi in situ (spettroscopia di impedenza elettrochimica, voltammetrie cicliche, tecniche in corrente continua, …) le tecniche di caratterizzazione dei materiali (microscopia ottica, microscopia elettronica a scansione e trasmissione, diffrattometria RX, DSC/TG-TGA, Dilatometria, ... ) le tecniche di shaping (wet powder spraying, screen printing, tape casting, …)

Con queste basi ha preso parte ed è stato responsabile scientifico di diversi progetti nazionali e internazionali di ricerca scientifica e industriale nell’ambito del Dipartimento di Ingegneria Chimica e dal 2006 del CNR-IENI. Nel CNR-IENI svolge la funzione di Ricercatore Associato interessandosi di formatura, sinterizzazione e caratterizzazioni elettriche di materiali elettroceramici per celle a combustibile ad alta temperatura. E per immagazzinamento di idrogeno. 

Negli ultimi anni ha potuto sviluppare un’ampia rete di collaborazioni nazionale e internazionale, guida il Laboratorio di Materiali Elettroceramici e Celle a Combustibile del DICCA ed  è coautore di 85 articoli in riviste internazionali indicizzate su scopus e circa 80 presentazioni a conferenze nazionali e internazionali. Svolge attività  di referaggio per diverse riviste scientifiche internazionali.

Partecipa a diversi comitati scientifici ed organizzatori di congressi rivolti a tematiche di elettrochimica applicata nel  2007 è stato chair dell’ Exploratory workshop on Proton Conducting Materials for Next Generation Solid Ozide Fuewl Cells.  Nel 2017 è stato chair dell’11th Symposium on Electrochemical Impedance Analysis. 

Dal 2010 è valutatore di progetti europei nell’ambito di: Marie Skłodowska-Curie  e  M-ERA.NET actions.

L’attività accademica rivolta allo studio dei fenomeni corrosivi dei materiali metallici e la loro protezione trova sbocchi professionali concretizzati in attività di ricerca e sviluppo industriale con molte aziende (Ansaldo, Fincantieri, SOL, Jotun, Boero Colori, API spa, Istituto Italiano di Saldatura, Vanessa valves, …).

Nel 2009 fonda insieme al Gruppo IspAC il “Corso FROSIO Italia” per la formazione di Ispettori di trattamenti superficiali Frosio, secondo la normativa internazionale Norsk Standard NS476, ed è da allora il direttore del corso giunto alla sua quindicesima edizione. 


Alcune pubblicazioni 

DICCA - Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale
Via Montallegro, 1 - 16145 Genova
fax +39 010 353.25.46
Partita IVA 00754150100